Bucato il nuovo firmware PSP

Home Page | Notizie | Download | Forum



Bucato il nuovo firmware PSP
Date: Monday, September 26 @ 11:16:47 CEST
Topic: Videogiochi


Far girare programmi autoprodotti su PSP? Un anonimo programmatore ha individuato e sfruttato con successo una falla critica nel firmware 2.0.



Trasformare la PSP in un dispositivo multimediale dotato di SO e connettività Wi-Fi? Sarebbe possibile, se non ci fosse l'ostica politica aziendale di Sony che mette i bastoni tra le ruote: la console, approdata sugli scaffali europei all'inizio di settembre, è infatti blindata. Ma la situazione è definitivamente destinata a cambiare: l'ultimo aggiornamento al firmware di PSP soffre di una pericolosa falla.

Un anonimo programmatore, appartenente al vasto seguito di "smanettoni" che lavorano per sbloccare la potente console, ha individuato un metodo per realizzare il sogno proibito di appassionati e pirati. Sfruttando il "trucco" del buffer overflow, incubo di qualsiasi esperto di sicurezza informatica, l'ignoto programmatore è riuscito a prendere i comandi della PSP: come egli stesso annuncia sulle pagine di un noto sito specialistico, si tratta di una "porta aperta per lanciare applicazioni autoprodotte".

In pratica basta utilizzare un'immagine.tif modificata ad hoc ed impostarla come sfondo dell'interfaccia integrata di PSP. L'exploit è adesso destinato a far fiorire un folto interesse. "Non è una cosa destinata ai pirati", sostiene l'autore, "perché non l'abbiamo fatto per rubare qualcosa alla Sony": "non si tratta di uno strumento per favorire la pirateria, ma è un regalo: usatelo per far girare le centinaia di favolosi programmi scritti per questa piattaforma", conclude speranzoso.

Il clamoroso bug nel firmware 2.0 vanifica le pretese di Sony, immobile di fronte alle richieste degli utenti: nonostante le polemiche della comunità di programmatori per PSP, in crescita costante, l'azienda nipponica è convinta che l'"apertura" del gioiellino portatile conduca ad una rovinosa proliferazione della pirateria. Sony è già stata costretta ad aggiornare velocissimamente i firmware precedenti, considerati "meno sicuri" e facilmente utilizzabili per eseguire piccoli applicativi e persino giochi copiati.

La prospettiva più allettante e stimolante è che PSP segua le orme di Xbox: la console di casa Microsoft, nata per essere unicamente una macchina da gioco, è adesso facilmente convertibile in macchina Linux capace di molteplici funzioni. Anche in quel caso, la rivoluzione nacque per un minuscolo exploit.

Sony correrà immediatamente ai ripari con un ennesimo aggiornamento di firmware? È molto probabile, nonostante la multinazionale dell'elettronica non abbia ancora elaborato una strategia contro il nuovo e già pericolosissimo bug: gli aficionados della console sono già al lavoro per spremere al massimo le potenzialità di PSP.

Tommaso Lombardi - fonte: Punto Informatico







Webisland.net

Articolo originale: http://www.webisland.net/article2265.html
Webisland.net - portale informatico-tecnologico online dal 2003