Come avere WhatsApp gratis? Questa domanda perseguita le menti di ogni utente smartphone. Se fino ad oggi, infatti, siamo stati abituati a pagare per ogni singolo SMS, grazie a WhatsApp riusciamo ad inviare centinaia, migliaia di messaggi, foto, file a costi bassissimi (solo il costo di connessione ad internet per cellulare e l’abbonamento annuale all’applicazione). Ma non ci basta! Anche quei famosi 0,89 centesimi di euro all’anno che dobbiamo pagare agli sviluppatori dell’App di messaggistica istantenea ci sembrano “cari”!.

Forse perchè ormai ci siamo abituati che in rete tutto deve essere “freeware”; la rete è gratis e tutti i programmi che utilizziamo devono essere gratuiti.

E’ bene precisare che WhatsApp è totalmente gratuito il 1° anno. Dunque, non appena lo scarichiamo dal Play Store o dall’App Store possiamo tranquillamente utilizzarlo per 1 anno senza sostenere costi di abbonamento. Dal secondo anno, riceviamo un messaggio direttamente sul nostro smartphone dove veniamo avvisati che, per continuare ad utilizzare WhatsApp, dobbiamo pagare! E qui ci casca il mondo addosso! Cosa fare? Rinnoviamo? Non Rinnoviamo? Ma ormai abbiamo troppi amici, troppi gruppi, troppe comunicazioni avviate su WhatsApp…non possiamo disfarcene così facilmente! (era questo l’intento della gratuità del 1 anno!).

Ad oggi gli unici utenti che possono avere WhatsApp gratis illimitatamente sono i vecchi possessori di Apple iPhone che hanno scaricato l’app prima del 2013. Da quest’anno, infatti, i nuovi possessori del melafonino dovranno pagare 0,89 euro per continuare ad utilizzare WA.

pagamento_whatsapp

Per tutti gli altri “comuni mortali” il pagamento, trascorso il primo anno, di WA potrà avvenire tramite Google Wallet che accetta pagamenti con carta di credito e saldo PayPal.

whatsapp_pagamento1

Leggende metropolitane o realtà?

In rete circolano “leggende” circa la possibilità di avere WhatsApp gratuitamente fino al 2022. A quanto pare viene sfruttato un “bug” dell’applicazione attualmente non rivisto dagli stessi sviluppatori.
Il bug che permette di vedersi rinnovato l’abbonamento fino al 2022 (nessuno, però, è in grado di confermale tali ipotesi!) sarebbe sfruttabile eseguendo questi passaggi:
1) Effettuare il backup dei messaggi delle conversazioni.
2) Disinstallare l’applicazione.
3) Installare WhatsApp su uno smartphone dove non è mai stato scaricato WA.
4) Installare WA sullo “smartphone vergine”.
5) Durante la registrazione indicare il proprio numero di cellulare; attendere la ricezione dell’SMS con il codice di verifica ed inserirlo sullo smartphone vergine.
6) Cancellare l’account WhatsApp sullo smartphone vergine.
7) Installare nuovamente WhatsApp sul proprio telefono e registrarsi con il proprio numero di telefono.

Conviene davvero perdere tutto questo tempo per avere WhatsApp gratis? Il canone annuo di 0,89 euro non è un giusto riconoscimento per il lavoro ed i servizi offerti da questa applicazione? Lasciamo a voi i commenti!

 

 

1 Commento

Rispondi

Inserisci il tuo commento
Il tuo nome qui