Il balcone: un’ oasi in città

0
31

Arrivata la stagione estiva, si ha voglia di fare una bella cenetta all’ aria aperta. Per quelli che non hanno la fortuna di avere un giardino, ecco alcune soluzioni per migliorare il balcone e viverlo come un’ estensione della casa.

Se il vostro balcone aggetta su una strada affollata, bisogna innanzitutto isolarsi con un separatore in legno o griglie per il giardino verticale. Inserendo piante e fiori si crea una separazione visiva e acustica dall’ ambiente esterno.

 

Per un tocco in più potete utilizzare i vasi dal design innovativo come la Nature Planter di Design Night che ricorda un cactus o la serie più lineare MOMA, progettata da Javier Mariscal.

 

 

Per recuperare spazio meglio utilizzare tavolini e sedie pieghevoli o impilabili. Come non optare per il tavolo Cumano della Zanotta, disegnato da Achille Castiglione. Le sedute possono essere colorate e in alluminio come le LUXEMBOURG di Frederic Sofia e , spazio permettendo, inserite due comode  poltroncine con intreccio, le CANASTA ARMCHAIRS di Patricia Urquiola.

L’ obiettivo è creare un piccolo rifugio, un’ oasi in città.

Articolo precedenteTappa 1: la cerimonia
Articolo successivoPer un interno naturale e vulcanico
Silvy Pellegrino
Ciao sono Silvana! Sono un Architetto con la grande passione per la tecnologia ed il web! Dal 2003 scrivo su Webisland.net, facendo la Content manager, la Social Media Manager e, quando riesco, anche la webmaster (per quel poco che so di programmazione!): il mio approccio con l'informatica è partito proprio dai linguaggi HTML e PHP...che successivamente ho trascurato (anche perchè iniziavano a nascere script chiavi in mano, come Wordpress, sul quale è costruito questo blog) per dedicarmi all'attività di SEO Specialist. Insomma...cerco di "arredare" questo sito proprio come farei con la mia dimora; tanto per non dimenticare le cose che ho studiato all'Università :)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here