Se hai sentito parlare di Amazon FBA, avrai sicuramente sentito parlare anche del software Jungle Scout, una web App che sta spopolando tra i venditori che utilizzano Amazon come Marketplace per rivendere i propri prodotti. Questo programma consente, infatti, di analizzare tutti i prodotti presenti su Amazon e capire quali rendono di più e quanto effettivamente si può ricavare dalla vendita di una particolare tipologia di prodotto.

Cos’è e come funziona “Amazon FBA”

Per comprendere il funzionamento e l’utilità di Jungle Scout dobbiamo prima conoscere il servizio Amazon FBA. Il software, infatti, serve proprio per scovare i prodotti più remunerativi che vengono venduti sul famoso marketplace internazionale. FBA sta per “Fulfillment by Amazon“, ovvero in italiano “Spedito da Amazon“. Quante volte ti sarà capitato di acquistare un prodotto, magari venduto da terzi, ma spedito da Amazon. Ti sei sentito più sicuro nell’acquistare quel prodotto, no? Beh certo, è normale! Se sai che un prodotto viene inviato da Amazon, magari anche con il servizio Amazon Prime, sei tranquillo che arriverà nei tempi previsti (2/3 giorni) e sai che potrai sempre effettuare il reso in caso il prodotto non funzionasse o non ti piacesse; spesso hai anche 30 giorni prima di rimandarlo indietro! Comodo no? Tutte queste agevolazioni rendono i prodotti “Spediti da Amazon” molto più appetibili al grande pubblico ed è questa la grande fortuna di Amazon FBA!

Vediamo adesso come si sviluppa il processo chiamato FBA, in 6 semplici passi:

1. Impostare l’FBA

Apri un account Amazon FBA al tuo account.

2. Crea i tuoi elenchi di prodotti

Aggiungi i tuoi prodotti al catalogo Amazon uno alla volta, in blocco o integrando il tuo software di gestione dell’inventario con l’API di Amazon.

3. Prepara i tuoi prodotti

Assicurati che i tuoi prodotti siano “pronti per l’e-commerce”, in modo che possano essere trasportati in modo sicuro nelle mani del cliente finale.

4. Invia i tuoi prodotti ad Amazon

Invia i tuoi prodotti direttamente ai magazzini di Amazon, dove verranno stoccati e saranno pronti per la spedizione. La logistica, i tempi di spedizione e la gestione dei resi sarà un problema di Amazon, non tuo!

5. I clienti ordinano i tuoi prodotti e Amazon li impacchetta e li spedisce

I clienti ottengono la spedizione veloce e gratuita sui tuoi prodotti e tutti i clienti possono optare per la spedizione GRATUITA sugli ordini idonei (Amazon Prime).

6. Amazon fornisce assistenza ai tuoi clienti sui prodotti che vendi

Il team di assistenza clienti Amazon gestisce le richieste dei clienti, i rimborsi e i resi per gli ordini sui mercati Amazon, 24 ore al giorno, sette giorni su sette.

Dunque i prodotti sono i tuoi, ma la gestione di tutto l’iter, dalla spedizione al reso, all’eventuale gestione post-vendita di un qualsiasi problema, viene gestita dal più imponente e-Commerce al mondo: Amazon.

Con Amazon FBA ogni venditore avrà la possibilità di vendere i propri prodotti, magari utilizzando il proprio logo (private label), oppure rivendere prodotto di terzi, con un brand già consolidato (es. Adidas, Apple, Samsung, Nike…), utilizzando tutto il processo di vendita messo a disposizione dal colosso guidato da Jeff Bezos.

Quanto costa Amazon FBA

Appaiono chiari i grandi vantaggi che si hanno nel poter utilizzare una vetrina, un brand ed un assistenza così ben organizzata come quella di Amazon. Tutto questo, ovviamente, ha un costo ed il servizio andrà pagato direttamente ad Amazon secondo queste modalità attualmente in vigore (clicca qui per scaricare il pdf con le tariffe aggiornate ad Aprile 2018):

  • Quota di abbonamento mensile di Vendita su Amazon
  • Commissione di chiusura fissa per articolo venduto
  • Tariffa di gestione
  • Tariffa di stoccaggio

Vediamo ogni singola voce, nel dettaglio:

Commissione di chiusura fissa per articolo venduto e Quota di abbonamento mensile di Vendita su Amazon sono alternative tra loro. La commissione di chiusura fissa è, appunto, un costo fisso di 0,99€ per ogni singolo prodotto venduto ed è possibile optare per tale costo solo per una mole di vendite mensili che non supera i 40 prodotti.

Se abbiamo necessità di fare più di 40 vendite mensili potremmo optare per la quota di abbonamento mensile, con un canone di 39 euro al mese fisse. Nel primo caso non si paga nulla se non si vende, nel secondo caso avremo comunque un costo fisso di 39 euro.

La tariffa di gestione è una tariffa fissa per unità di prodotto, che si basa sulle dimensioni e sul peso del prodotto che andremo a vendere. Il costo va dai € 2,55 fino ad un massimo di € 6,63 (per gli articoli fino a 12 KG di peso).

La tariffa di stoccaggio è il pagamento, riconosciuto ad Amazon, per stoccare i nostri articoli in un centro logitstico (magazzino) di proprietà di Amazon. La tariffa si basa sulle media volumetrica giornaliera misurata in metri cubi al mese ed è stagionale. Si va dai € 26 (Gennaio-Settembre) ai € 36 (Ottobre-Dicembre). Il costo si intende per metro cubo al mese.

Esempio: se i nostri prodotti occupano 1 metro cubo, pagheremo 342 euro l’anno!

Una volta scoperti tutti i benefici nell’uso del servizio FBA di Amazon, dovremmo capire quali prodotti vendere ed in quali quantità. Molti venditori presenti su FBA acquistano i prodotti su Alibaba.com, in grandi quantitativi, per poi rivenderli sul marketplace in Italia o in altri Paesi Europei, studiando particolari tecniche di “arbitraggio” che consentono di ottenere cospicui guadagni che possono arrivare anche al 60% di margine sul prezzo finale del prodotto. Per analizzare il mercato e trovare il prodotto migliore da vendere è necessario avere un software che ci consenta di aggregare i dati di vendita: Jungle Scout ci viene in soccorso proprio per questa esigenza.

A cosa serve Jungle Scout

Il software è molto utile, a detta di molti indispensabile, per poter iniziare a vendere con profitto su Amazon FBA.

Jungle Scout riporta le seguenti informazioni aggregate di prodotto:

  • Nome del prodotto
  • Marchio / Brand
  • Prezzo
  • Categoria su Amazon
  • Posizionamento (rank)
  • Numero di vendite del mese
  • Ricavi del mese
  • Recensioni
  • Media voto delle recensioni (rating)
  • Numero di venditori
  • Tasse (fees)
  • Seller (Venduto e spedito da Amazon, FBA, Fullfilment by merchant)
  • Opportunity Score

Quest’ultimo dato, l’opportunity score, sarà la sintesi della validità di un determinato prodotto. E’ un numero – su scala da 1 a 10 – che ci dice quanto conviene per un venditore investire in un prodotto, piuttosto che su un altro. E’ un dato di sintesi che mette in relazione, in modo automatico, la domanda con l’offerta di ogni singolo prodotto analizzato.

Queste informazioni ci saranno utilissime per poter trovare il miglior prodotto da vendere su Amazon. Da affiancare a Jungle Scout ci sono altri programmi molto utili; ne citiamo alcuni: Camel Camel Camel, Google Keyword Planner, MarchantWords e AMZ Scout.

Quanto costa Jungle Scout

Diciamo subito che il software Jungle Scout non è un software gratuito (Open Source). Esistono due possibilità per utilizzare questo programma: l’estensione per il browser Google Chrome e l’applicazione Web, quest’ultima più costosa. Vediamo nel dettaglio il listino prezzi aggiornato a Settembre 2018 per entrambe le versioni.

Listino Prezzi per l’applicazione Web

  • Business – $50/mese (per seguire fino a 150 prodotti)
  • Standard – $40/mese (per seguire fino a 80 prodotti)
  • Start Up – $25/mese (per seguire fino a 40 prodotti)

Listino Prezzi Estensione Chrome (costo una tantum, no canone mensile!)

  • PRO – $197
  • LITE – $97

Per tutti i pacchetti parliamo di prezzi in dollari, non di euro!

Non è previsto un periodo di prova gratis, ma è prevista un diritto di ripensamento dalla durata di 14 giorni.

Per tutte le altre informazioni e per acquistare il prodotto, consigliamo la visione del sito ufficiale: www.junglescout.com.

Rispondi

Inserisci il tuo commento
Il tuo nome qui