MutuiOnline: come calcolare la rata del mutuo per acquisto casa

Stai valutando l’acquisto della prima casa? Non sai se è più conveniente un mutuo a tasso fisso o tasso variabile? Vuoi capire fino a che importo puoi spingerti per acquistare la tua casa dei sogni? Prima di andare in Banca è bene avere un’idea chiara della rata a cui andiamo incontro se spendiamo una determinata cifra. Per far ciò ci sono utili strumenti online che ci aiutano. Vediamo quali.

I siti che ti proporremo in questa guida sono molto utili per capire:

  • Dato il nostro reddito, fino a quale importo possiamo indebitarci.
  • Per quale tasso conviene optare.
  • Che “peso massimo” potrà avere la nostra rata.
  • Qual è la durata del mutuo ottimale per il nostro acquisto.
  • Di che importo dovrò disporre per autofinanziare l’acquisto della casa.
  • Avrò bisogno di garanti?

MutuiOnline.it

Il primo sito che ci sentiamo di consigliare è sicuramente www.mutuionline.it del Gruppo omonimo, quotato su Borsa Italiana. MutuiOnline è un vero e proprio“broker” di mutui in Italia, è sottoposto al controllo della Banca d’Italia e dell’Organismo per la gestione degli elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi (OAM), presso cui è regolarmente iscritta con il n. M17 all’elenco dei mediatori creditizi.

Grazie a questo portale sarà possibile inoltrare direttamente la domanda all’Istituto di Credito individuato come più conveniente per le nostre esigenze. Una volta entrati all’interno del sito, infatti, sarà sufficiente indicare (nel box di sinistra):

  • Finalità del mutuo: prima casa, seconda casa, in asta giudiziaria, surroga, ristrutturazione, …
  • Tipo di tasso: fisso, variabile, con cap, a rata costante.
  • Valore immobile: qui inseriamo il valore dell’immobile (prezzo d’acquisto).
  • Importo mutuo: qui inseriamo l’importo del mutuo che ci serve (per avere le migliori offerte è preferibile non sforare l’80% del valore dell’immobile)
  • Durata mutuo: da 5 a 40 anni.
  • Età richiedente: inseriamo la nostra età (questo valore impatta sulla durata massima del mutuo).
  • Posizione lavorativa: a tempo determinato, indeterminato, con partita iva, professionista, pensionato, …
  • Reddito: in euro, netti, mensili.
  • Domicilio del richiedente: selezionare dal menu a tendina la nostra residenza.
  • Provincia dell’immobile: selezionare dal menu a tendina la sede dell’immobile oggetto d’acquisto.
  • Stato ricerca immobile: compromesso già firmato, proposta d’acquisto o semplicemente individuato immobile.

Una volta compilati tutti i campi, il sistema ci fornirà un’elenco delle Banche che saranno in grado (sulla base dei dati inseriti) di finanziare il nostro acquisto. Condizione necessaria sarà, inoltre, che l’immobile che stiamo per  acquistare sia dotato di regolarità edilizia (concessione edizilia, concessione in sanatoria, certificato di abitabilità e simili). Solo in questo caso, infatti, la Banca potrà iscrivere ipoteca a garanzia del mutuo contratto. Difficilmente, se non impossibile, troverai un Istituto di Credito che finanzierà l’acquisto di una casa “abusiva” o parzialmente abusiva.

MutuiOnline.it riporta una selezione delle Banche che, sulla base dei dati da noi dichiarati, potranno finanziare l’acquisto. Fa una distinzione tra Banche tradizionali e banche online e mette in ordine crescente l’importo della rate del mutuo.

Ogni singola proposta sarà corredata di:

  • Importo rata
  • Tasso
  • Spese iniziali, quali istruttoria e perizia tecnica
  • TAEG
  • Nome Banca e denominazione prodotto

Cliccando su “scheda mutuo completa” (sotto ogni singola offerta) sarà possibile vedere tutte le caratteristiche del prodotto di mutuo di quella determinata Banca:

  1. destinatari
  2. finalità consentite
  3. importo finanziabile
  4. durate previste
  5. frequenza rate
  6. metodo di calcolo del tasso
  7. spese di istruttoria
  8. spese di perizia effettuata dal tecnico incaricato
  9. spese periodiche (avvisi cartacei, incasso rata, …)
  10. imposta sostitutiva
  11. assicurazioni (tipologia di assicurazioni obbligatorie e facoltative)
  12. penale di estinzione (totale o parziale)
  13. garanzie richieste
  14. note particolari (tipo convenzioni particolari, apertura di conto corrente, …)

Una volta individuata l’offerta a noi più consona, possiamo cliccare su verifica la fattibilità (gratis e senza impegno). In questo modo saremo dirottati sulla pagina di inserimento dati anagrafici, dove compare la seguente scritta:

“Compila il modulo: potrai ottenere entro una giornata lavorativa una consulenza telefonica personalizzata da un esperto MutuiOnline.it, dopodichè, nel caso in cui ti recassi in filiale, riceverai un parere preliminare di fattibilità dalla banca. Il servizio è gratuito e senza impegno.”

Se abbiamo scelto una banca tradizionale, il secondo passo sarà quello di recarsi in Filiale; dopo aver prenotato un appuntamento tramite il servizio clienti di MOL. Nel caso di banca online, sarà sempre necessario attendere la risposta di MOL e successivamente inoltrare la documentazione richiesta online.

La documentazione da avere sempre con sè, in quanto verrà richiesta dalla Banca prescelta dovrà comporsi, almeno, dei seguenti documenti:

  • Documentazione reddituale (mod. 730, buste paga o modello UNICO)
  • Visura Catastale
  • Planimetria Catastale
  • Documentazione di regolarità edilizia (concessione, certificato di abitabilità, …)
  • Titolo di provenienza (donazione, successione, compravendita, permesso di costruire, …)
  • Preliminare o proposta d’acquisto
  • Documentazione anagrafica dei richiedenti

MutuiOnline.it è certamente una completa ed efficace soluzione per calcolare la rata (e non solo!) del nostro mutuo. Esistono altri portali web che vengono utilizzati come comparatori di mutui delle varie banche; vi proponiamo i migliori in Italia, che vale la pena visitare:

Ci sono tanti altri siti che si propongono come comparatori di mutui, ma il più delle volte utilizzano e replicano i servizi già offerti da MutuiOnline, Facile.it, Segugio e Mutui Supermarket, che sono i maggiori players del mercato in questo campo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *