WhatsApp, la bufala di Singapore

0
26

Bisogna riconoscere che chi organizza le bufale e le truffe su WhatsApp ha davvero una fantasia straordinaria. L’ennesima bufala del giorno riguarda un fantomatico messaggio che intimidisce gli utenti, e li spinge a spegnere lo smartphone. Ma vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Ecco cosa dice il messaggio

URGENTE. Stasera alle 00 : 30-03 : 30 assicurarsi di spegnere il telefono , cellulare , tablet , ecc … e mettere lontano dal corpo . Televisione Singapore ha annunciato la notizia. Informi la vostra famiglia e gli amici. Stasera , 12:30-03:30 per il nostro pianeta sarà molto alto di radiazioni. I raggi cosmici passeranno vicino alla Terra. Quindi, per favore spegnere il telefono cellulare. Non lasciare il dispositivo vicino al corpo , può causare danni terribili. Controllare Google e la NASA BBC News. Invia questo messaggio a tutte le persone che ti interessano

Ricordiamo a tutti che la Terra è esposta costantemente ai raggi cosmici senza alcun tipo di pericolo. Tra l’altro, come sempre, queste bufale sono facilmente riconoscibili per la sciatteria con cui sono scritti, per la grammatica poco attenta e per la mancanza di informazioni e di riferimenti certi.

Per fortuna, non si tratta di una truffa di qualche malintenzionato, ma solo dell’ennesima bufala su cui possiamo farci quattro risate!

Articolo precedenteIn Cina censurati WhatsApp e Telegram
Articolo successivoA Pescara WhatsApp monitora l’inquinamento
Silvy Pellegrino
Ciao sono Silvana! Sono un Architetto con la grande passione per la tecnologia ed il web! Dal 2003 scrivo su Webisland.net, facendo la Content manager, la Social Media Manager e, quando riesco, anche la webmaster (per quel poco che so di programmazione!): il mio approccio con l'informatica è partito proprio dai linguaggi HTML e PHP...che successivamente ho trascurato (anche perchè iniziavano a nascere script chiavi in mano, come Wordpress, sul quale è costruito questo blog) per dedicarmi all'attività di SEO Specialist. Insomma...cerco di "arredare" questo sito proprio come farei con la mia dimora; tanto per non dimenticare le cose che ho studiato all'Università :)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here