WhatsApp, sempre maggiore sicurezza

0
14

WhatsApp si aggiorna e aumenta la sicurezza per gli utenti e per la privacy. Ma ci sono anche tante altre novità.

L’aggiornamento 2.12.413 di WhatsApp, infatti, nasconde due opzioni segrete: la condivisione delle informazioni account su Facebook e la possibilità di verificare che sia attiva la crittografia end-to-end WhatsApp, quella appunto che aumenta la nostra sicurezza nell’invio e nella ricezione di messaggi.

Come spiegano gli esperti, la crittografia è attiva da parecchio tempo ormai nel sistema, ma finora non è mai stato possibile controllare che i messaggi scambiati e le chiamate effettuate fossero davvero protetti da un algoritmo speciale.

In poche parole, inviare messaggi criptati con la crittografia end-to-end significa comunicare in sicurezza senza essere spiati nessuno, il tutto grazie a un meccanismo di scambio delle chiavi. Così, neanche il server che trasporta i messaggi o le chiamate può tracciare le informazioni e i dati che vengono scambiati. Quasi tutte le piattaforme di messaggistica istantanea moderne utilizzano questo tipo di sicurezza in più.

Per avere maggiore sicurezza, occorre avere uno smartphone Android con i permessi di root attivi (almeno finché l’opzione non verrà rilasciata ufficialmente); installare il Terminal Emulator per sbloccare le due opzioni nascoste; controllare che in chat sia attiva la crittografia end-to-end WhatsApp.

Infatti, anche installando la beta 2.12.413 dal sito ufficiale di WhatsApp non riuscirai a trovare l’opzione Sicurezza per sbloccare la verifica della crittografia end-to-end WhatsApp, a meno che tu non usi il terminale e i permessi del superuser.

Articolo precedentePoly XO. Come arredare lo studio col giallo.
Articolo successivoFacebook M presto integrato in Whatsapp
Silvy Pellegrino
Ciao sono Silvana! Sono un Architetto con la grande passione per la tecnologia ed il web! Dal 2003 scrivo su Webisland.net, facendo la Content manager, la Social Media Manager e, quando riesco, anche la webmaster (per quel poco che so di programmazione!): il mio approccio con l'informatica è partito proprio dai linguaggi HTML e PHP...che successivamente ho trascurato (anche perchè iniziavano a nascere script chiavi in mano, come Wordpress, sul quale è costruito questo blog) per dedicarmi all'attività di SEO Specialist. Insomma...cerco di "arredare" questo sito proprio come farei con la mia dimora; tanto per non dimenticare le cose che ho studiato all'Università :)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here