Dopo due anni dall’acquisto di WhatsApp da parte di Mark Zuckerberg, arrivano le novità sull’app di messaggistica. Cambiamenti che minacciano la privacy degli utenti. WhatsApp si collegherà a Facebook.

Sono stati aggiornati i termini e l’informativa sulla privacy per potere collegare WhatsApp con Facebook. L’obiettivo: la pubblicità. Collegare le persone direttamente con le imprese che potrebbero interessare. Il vostro volo è in ritardo? Riceverete delle notifiche da parte della vostra compagnia aerea. Oppure la vostra banca vi avviserà su transazioni fraudolente.

Sembrano risvolti interessanti. Ma la privacy sembra minacciata quando il numero di telefono verrà collegato con i sistemi di Facebook. L’azienda però garantisce la sicurezza:”Non invieremo né condivideremo il tuo numero di WhatsApp con altri, Facebook incluso, e continueremo a non vendere, condividere, o dare il tuo numero di telefono agli inserzionisti”.

“Facebook potrà offrirti migliori suggerimenti di amici – si legge sul blog di WhatsApp– e mostrarti inserzioni più pertinenti se disponi di un account Facebook”. Al nocciolo della questione ci sta la pubblicità delle aziende, mettere in contatto utenti con servizi e prodotti.

 

Rispondi

Inserisci il tuo commento
Il tuo nome qui