Viber, l’app si aggiorna alla vers 5.5.0





















Con Viber tutte le persone del mondo possono connettersi. Liberamente. Oltre 573 milioni di utenti Viber inviano messaggi, fanno telefonate e videochiamate in qualità HD e inviano foto e messaggi video in tutto il mondo tramite rete Wi-Fi o 3G. Gratis.* È possibile creare messaggi di gruppo con un massimo di 200 partecipanti. I crediti Viber Out consentono di chiamare numeri di telefono cellulari e fissi a tariffe basse. Viber è disponibile per molti smartphone e molte piattaforme.
Su Viber, il tuo numero di telefono è il tuo ID. L’app si sincronizza con l’elenco di contatti mobile, rilevando automaticamente quali contatti hanno Viber.

• Invia messaggi ai tuoi amici
• Fai chiamate e videochiamate gratuite con qualità audio HD
• Condividi foto, video, messaggi vocali, posizioni, adesivi ed emoticon
• Scarica adesivi e sticker animati dal Mercato degli adesivi per rendere divertenti i messaggi!
• Crea messaggi di gruppo con un massimo di 200 partecipanti; diventa l’amministratore di chat di gruppo, modifica le informazioni ed elimina i partecipanti.
• Segui le chat pubbliche, entra in confidenza con i tuoi personaggi famosi, i marchi e le personalità preferiti, guarda le loro conversazioni in tempo reale, contrassegna con “mi piace” i (Read more...) commenti e condividi contenuto multimediale
• Gioca con i personaggi Viber, Violet e Legcat; scopri quante monete puoi guadagnare
• Le notifiche push garantiscono che non perderai mai una chiamata o un messaggio, nemmeno quando Viber è disattivato
• Supporto per l’applicazione Viber Desktop su Windows, Mac, Linux e Windows 8
• Supporto iPad completo: utilizza tutte le caratteristiche di Viber sull’iPad

Localizzato in: arabo, catalano, cinese (semplificato), cinese (tradizionale), croato, ceco, danese, olandese, finlandese, francese, tedesco, greco, ebraico, ungherese, indonesiano, italiano, giapponese, coreano, malese, norvegese, polacco, portoghese (Brasile), Portoghese (Portogallo), rumeno, russo, slovacco, spagnolo, svedese, tagalog, tailandese, turco, ucraino e vietnamita

Viber è completamente gratuito e non contiene pubblicità.
Rispettiamo la privacy degli utenti.

Seguici per ottenere aggiornamenti e notizie:
Facebook - http://facebook.com/viber
Twitter - http://twitter.com/viber
__________
(*) L’operatore della rete potrebbe addebitare delle spese

Novità nella versione 5.5.0

• Condividi contatti – scambia informazioni di contatto sotto forma di messaggio in conversazioni a quattr’occhi e di gruppo
• Videochiamate più facili – avvia una videochiamata direttamente dall’elenco di chiamate recenti o dal profilo di un contatto
• Collegamento di testo – inserisci un collegamento in un messaggio e Viber creerà un fumetto con il contenuto del collegamento
• Condividi le vibrazioni – invita un intero gruppo a seguire una chat pubblica


L'app gratuita si può scaricare da questo link

Apple, nel 2016 Siri diventerà una segretaria

In un futuro non molto lontano Siri, l’attuale assistente vocale dei dispositivi Apple, potrebbe andare ben oltre le sue attuali funzioni trasformandosi in una vera e propria segretaria.

Foto di Siri

Ebbene si, stando a quelle che sono le più recenti indiscrezioni provenienti dalla California l’azienda di Cupertino starebbe vagliando la possibilità di includere alcune novità vocali per Siri, novità che dovrebbero vedere la luce nel 2016, in concomitanza dell’arrivo di iOS 10.

(...)
Continua a leggere Apple, nel 2016 Siri diventerà una segretaria, su Geekissimo

Apple, nel 2016 Siri diventerà una segretaria, pubblicato su Geekissimo il 04/08/2015


© Martina Oliva per Geekissimo, 2015. | Permalink | Commenta! | Aggiungi su del.icio.us
Hai trovato interessante questo articolo? Leggi altri articoli correlati nelle categorie Scienza e tecnologia.
Post tags: Apple, assistente virtuale, assistente vocale, Indiscrezioni, iOS 10, Siri


L'articolo Apple, nel 2016 Siri diventerà una segretaria sembra essere il primo su Geekissimo.

TomTom potrebbe seguire la strada di Nokia Here

TomTom starebbe esplorando la possibilità di vendere la propria tecnologia di mappatura visto il crescente interesse da parte di potenziali acquirenti. TomTom potrebbe seguire la strada percorsa da Nokia, che ha venduto le sue mappe Here alle case automobilistiche tedesche.

Thombox Security Pack da Thomson: il test del sistema di sicurezza che fa da base per la domotica

Un sistema di allarme comandabile da computer e smartphone in grado di partire da un sistema wireless proprietario con periferiche dai prezzi vantaggiosi e allargarsi ad una marea di altri protocolli e oggetti connessi. Lo abbiamo provato per voi.

L'articolo originale e completo lo trovi su macitynet.it: Thombox Security Pack da Thomson: il test del sistema di sicurezza che fa da base per la domotica










Come recuperare account Google

Da giorni provi ad effettuare l’accesso al tuo account Google ma proprio non riesci a ricordare la password ad esso associata? pur digitando bene il nome utente stai riscontrando dei problemi di accesso al tuo account? Se le cose stanno così sappi che non è il caso di allarmarsi. Anche se non ricordi la password ed anche […]

Orologio analogico e Apple Watch in un unico bracciale: la proposta di Nico Gerard

Orologio analogico e Apple Watch in un unico bracciale: la proposta di Nico GerardOrologio classico da un lato, Apple Watch dall'altro: in vendita, a un prezzo tutt'altro che accessibile, la soluzione di Nico Gerard per chi non sa scegliere tra status symbol e tecnologia

L'articolo originale e completo lo trovi su macitynet.it: Orologio analogico e Apple Watch in un unico bracciale: la proposta di Nico Gerard










HTC Sense: avvisi pubblicitari anche mediante notifiche push

HTC ha confermato a metà giugno l'avvio di test preliminari volti all'inserimento di avvisi pubblicitari nell'interfaccia utente Sense. Nello specifico, l'annuncio effettuato a giugno scorso ha fatto riferimento alla visualizzazione dei messaggi pubblicitari nell'aggregatore di contenuti Blinkfeed, solo in un limitato numero di mercati (U.S., Regno Unito, Germania, Taiwan e Cina).

Stando a quanto riportato in rete nelle ultime ore, HTC sembra aver intensificato i test provando nuovi metodi di invio di messaggi pubblicitari non più solo ricorrendo a Blinkfeed, ma sfruttando le notifiche push. Nello specifico, la segnalazione dell'utente che ha condiviso il relativo screenshot in rete riguarda un tema custom associato ad film in uscita nelle sale cinematografiche ad agosto (ved. immagine a lato).

Naturalmente, proporre temi sponsorizzati per la UI è una prassi adottata anche da altre aziende, ma l'aspetto che fa storcere un po' il naso riguarda la modalità di invio della pubblicità che sfrutta il sistema di notifiche push ed avviene senza il consenso dell'utente.


Il miglior top di gamma compatto? Sony Xperia Z3 Compact, compralo al miglior prezzo da Redcoon a 399 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Arese Lucini non è più general manager di Uber Italia

uber83Benedetta Arese Lucini non è più la general manager di Uber in Italia. Lo ha confermato lei stessa a Wired, comunicando anche di non potere ancora rilasciare interviste.

Stringatissimo il comunicato stampa (ancora non pubblicato sul blog di Uber), con cui l’azienda annuncia la separazione: “il rapporto tra Uber e Benedetta Arese Lucini si è concluso di comune accordo. Le siamo grati per la passione e il contributo che ha dato all’azienda e le auguriamo il meglio per le sue future avventure professionali”. L’ex numero uno, con una replica altrettanto concisa, si limita a ringraziare e ad augurare successo all’azienda che ha assegnato a Carlo Tursi, fino a oggi focalizzato su Roma, il compito di assumere la guida di Uber in un contesto, quello italiano, tutt’altro che facile.

Benedetta Arese Lucini, oggi 31enne, è stata oggetto di vere e proprie aggressioni, ultima delle quali in un ristorante capitolino il 23 luglio quando, durante una cena con alcuni esponenti politici, è stata raggiunta da alcuni tassisti che, lanciando dollari falsi, non hanno lesinato sugli insulti. Non ha avuto maggiore fortuna al Nord dove, tra lanci di uova, minacce, volantini e il famigerato lenzuolo davanti casa ha (Read more...) ricorso alla scorta.

Al Wired Next Fest del 2014 non aveva potuto nemmeno cominciare il suo intervento, costretta al silenzio dai cori dei tassisti presenti all’evento.

Atti disordinati di violenza à la carte che non riescono tuttavia a fermare l’avanzata di Uber la quale, nonostante le dispute legali in diversi Paesi, ha concluso un ennesimo round di finanziamenti che ne porta la valutazione alla cifra record di 51miliardi di dollari. Tra gli investitori figurano Google, Jeff Bezos, un fondo di investimenti qatariota e, secondo alcune indiscrezioni non confermate, anche Microsoft. Nell’ipotesi di un’entrata in borsa presto si affacceranno anche le banche di investimento.

 

 

 

The post Arese Lucini non è più general manager di Uber Italia appeared first on Wired.

Musiverse: corse nello spazio tra laser, colori, giochi di luce e tanta musica

Musiverse è un recente titolo pubblicato dalla Pocket Games ltd che porta non solo corse futuristiche e giochi di luce davvero particolari, ma anche tanta musica. E' infatti un gioco che permette di ascoltare la propria colonna sonora o di sfruttare le ritmate musiche presenti in ogni livello.

Lo scopo della gara è quello di conquistare più cubi verdi possibili che permetteranno di raccogliere punti e raggiungere il primo posto nella classifica.

Musiverse è disponibile gratuitamente ma contiene alcuni acquisti in-app.


Il miglior top di gamma compatto? Sony Xperia Z3 Compact, compralo al miglior prezzo da Redcoon a 399 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Thunderstrike 2, la minaccia che infetta il firmware dei Mac

Mac Infetto

Brutte notizie per gli utenti della mela. Partendo dalla falla Thunderstrike scoperta l'anno scorso, i ricercatori hanno messo a punto un worm capace di infettare i Mac a livello del firmware, il che lo rende virtualmente invisibile e molto difficile da eradicare. Il malware, ribattezzato semplicemente Thunderstrike 2 è dunque resistente agli aggiornamenti software e firmware, e può bloccare gli antivirus o addirittura replicarsi a proprio piacimento.

prosegui la lettura

Thunderstrike 2, la minaccia che infetta il firmware dei Mac pubblicato su Melablog.it 04 agosto 2015 10:26.

Microsoft aggiorna l’app Xbox Music per iOS, nuovo brand “Groove”

Microsoft continua a portare avanti l'opera di rebranding del servizio musicale di Xbox Music, utilizzando il nuovo marchio 'Groove' su web, Windows, Android, Xbox One e, con l'odierno aggiornamento dell'app, anche su piattaforma iOS.

La nuova versione 3.3 di Xbox Music per iOS introduce in primo luogo il cambio di denominazione, l'app viene ora identificata come 'Microsoft Groove'. Non mancano ulteriori novità degne di nota, come testimonia il changelog ufficiale che sottolinea:

  • Non è più necessario un Groove Music Pass per utilizzare l'app (richiesto solo per alcune funzionalità)
  • Nome e aspetto dell'app sono stati modificati
  • I contenuti musicali della cartella 'Musica' di OneDrive sono visualizzati come parte della raccolta personale
  • E' possibile effettuare il download di singoli brani e album da ascoltare offline (oltre che delle playlist)
  • L'utente può filtrare i contenuti musicali per individuare ciò che è disponibile offline
  • Correzioni di bug

Il download delll'app Microsoft Groove per piattaforma iOS può essere effettuato collegandosi all'App Store:


Il miglior top di gamma compatto? Sony Xperia Z3 Compact, compralo al miglior prezzo da Redcoon a 399 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

OnePlus 2: aggirato il sistema di inviti permettendo di “saltare” la coda

La smania per un nuovo gadget, in gergo "la scimmia", fa fare cose davvero strane agli appassionati. Il sistema di inviti di OnePlus, per quanto necessario ai fini di mantenere bassi i costi e controllare la produzione, tende a favorire in qualche modo comportamenti in un certo senso estremi. Abbiamo visto con OnePlus One gente che letteralmente implorava per un invito, e siamo sicuri che le cose si ripeteranno in modo più o meno identico con OnePlus 2.

Il sistema di inviti di quest'anno è stato rivisto rispetto all'anno scorso, ed è più maturo e razionale. Gli inviti vengono distribuiti attraverso tre canali: i contest che l'azienda metterà in piedi in corso d'opera, i token da distribuire agli amici per chi ha già comprato un OnePlus 2 e una mailing list che ha avuto un seguito enorme, superando il milione in poco più di quattro giorni. Una volta nella lista d'attesa, la propria posizione può cambiare in base a diversi fattori. È molto facile venire spinti indietro da altri utenti che invitano gli amici e così via.

Questo è capitato a un appassionato di nome Jake Cooper, il quale dalla posizione 9000 si è visto balzare oltre la 330.000. (Read more...) è messo al lavoro e ha trovato un exploit che gli ha permesso di risalire intorno alla 1700. I dettagli della procedura sono stati divulgati a QUESTO indirizzo. La proverete?


Il miglior top di gamma compatto? Sony Xperia Z3 Compact, compralo al miglior prezzo da Redcoon a 399 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Nikkei svela la nuova Konami: interesse per il mondo mobile e un regime totalitarista

C’è capitato più volte di osservare come il mercato delle console, quelle portatili in particolare, stia vivendo un vero e proprio momento di crisi a causa del dilagante successo del gaming su smartphone e tablet. Proprio in virtù di quello che è ormai un inconfutabile dato di fatto, la giapponese Konami decide di intraprendere nuove strade.

konami mobile dipendenti

Konami era famosa inizialmente per essere un po’ restia alla realizzazione di titoli mobile e per voler concentrare i suoi sforzi sul mercato delle console. Da quando però l’azienda ha lanciato Dragon Collection, ha potuto constatare la validità di titoli a basso costo di realizzazione ma con grande potenziale di lucro.

Finora l’azienda ha investito capitali notevoli per la realizzazione dei suoi titoli, basta pensare che Metal Gear V, di uscita a Settembre, ha richiesto 10 miliardi di yen di investimento,circa  80 milioni di dollari. Proprio per questo enorme quantitativo di energie finanziarie e non, l’azienda ha anche adottato uno stile di vita verso i suoi dipendenti che potremmo quasi definire da regime totalitarista.

Innanzitutto i computer all’interno degli stabilimenti non sono connessi ad internet ma possono comunicare solo internamente all’azienda, ogni dipendente, inoltre, è dotato di una tessera a tempo così da monitorare un allontanamento eccessivo (Read more...) propria postazione, errore che si traduce in un richiamo pubblico. I corridoi e gli uffici, inoltre sono ovviamente iper monitorati.

Non è certamente la prima volta che si parla in tono negativo del trattamento dei dipendenti, nel 2013 ad esempio il quotidiano Asahi News portò alla luce una serie di provvedimenti disciplinari attuati nei confronti di alcuni dipendenti che avevano apprezzato con un “Like” di troppo un post che metteva negativamente in risalto l’azienda su Facebook.

Non vi ricorda l’atteggiamento di una certa Foxconn su molti punti di vista ?

Via | NintendoLife

Uncharted The Nathan Drake Collection : Sony annuncia l’edizione speciale

Sony ha recentemente annunciato l'uscita di una speciale edizione dedicata all'attesissimo Uncharted: The Nathan Drake Collection.

Il titolo vedrà il suo debutto su Playstation 4 a partire dal 7 ottobre e sarà disponibile in due versioni, la Standard Edition e la Special Edition che oltre al gioco includerà al suo interno, alcuni adesivi e l'artbook dal nome "The Art of Uncharted Trilogy", caratterizzato da ben 48 pagine con illustrazioni e disegni legati allo sviluppo della serie. Il tutto sarà impreziosito da un'imperdibile Steelbook.

Uncharted: The Nathan Drake Collection, come ormai è noto a tutti, conterrà i primi tre capitoli della celebre serie : Drake’s Fortune, Uncharted 2: Il covo dei ladri e Uncharted 3: L’inganno di Drake.


Il miglior top di gamma compatto? Sony Xperia Z3 Compact, compralo al miglior prezzo da Redcoon a 399 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Truffa ai clienti di 3 Italia, l’azienda mette in guardia con un comunicato

L’operatore 3 Italia sta mettendo in guardia i propri clienti in questi giorni da possibili truffe che stanno accadendo ai loro danni, alcuni truffatori si qualificano come dipendenti dell’operatore al fine di accedere ai dati personali delle carte di credito degli utenti, il tutto a fini illeciti, scopriamone di più. Per capire meglio quanto sta succedendo in questi giorni vediamo la comunicazione di servizio che l’operatore ha postati ufficialmente sulle proprie pagine per mettere in guardia gli utenti: In questi giorni, alcuni individui, sotto le mentite spoglie di funzionari di 3, hanno contattato alcuni clienti, promettendo loro inesistenti rimborsi per conto della nostra Società. Questi soggetti stanno usando tale raggiro al solo scopo di ottenere i dati e i codici della carta di credito e del conto corrente così da prelevare denaro e/o effettuare spese a danno altrui. Ricordiamo infatti che il personale “3” chiede l’IBAN al fine di effettuare l’accredito e non già la carta di credito e comunica sempre il numero specifico della pratica in lavorazione. La gravità di tali condotte lede evidentemente sia i clienti 3 sia la nostra reputazione e, proprio per stroncare tale fenomeno, invitiamo tutti a segnalarci episodi simili e a non rispondere ad (Read more...) mail proveniente dall’indirizzo h3grimborsocontrattistand@yahoo.it, che non appartiene né è in uso alla nostra Società. H3G ha già intrapreso tutte le azioni necessarie alla tutela della propria immagine e dei propri clienti. Fate quindi attenzione a chi cerca di accedere ai vostri dati personali e segnalate i casi sospetti direttamente all’operatore 3 Italia stesso.

Skype via web ora con chiamate e videochiamate di gruppo

Dopo aver appresa la news di poter utilizzare Skype (beta) via browser, oggi arrivano ancora novità per quanto riguarda il noto servizio di messaggistica istantanea e VoIP. Skype è lieta di annunciare le chiamate e videochiamate di gruppo tramite la versione via web. Skype migliora la versione web ed introduce la chiamate e videochiamate di gruppo. Già da tempo sapevamo di poter utilizzare Skype anche tramite browser, quindi senza dover installare necessariamente il noto programma proprietario reperibile gratuitamente sul sito ufficiale Skype.com. Skype via web può tornare utile in varie occasioni: ad esempio, volendolo utilizzare tramite un computer su cui non è stato installato il programma, è sufficiente collegarsi alla pagina web.skype.com ed utilizzare le proprie credenziali per effettuare l’accesso. Le novità di oggi riguardano l’utilizzo delle chiamate e videochiamate di gruppo tramite Skype via web oppure con Outlook.com. Possono partecipare ad una conversazione audio fino a 25 utenti collegati nello stesso istante, mentre per quanto riguarda le videochiamate, il limite massimo è fissato a 10 utenti. via – skype.com

Apple Music migliorerà in design e accessibilità con iOS 9

Nonostante disponibile solo da un mese, Apple Music (grazie anche alla prova gratuita di tre mesi) sta riscontrando già notevole successo con il suoi 10 milioni di iscritti. Un vero e proprio confronto con i portali concorrenti potrà essere effettuato tra qualche mese quando gli abbonamenti gratuiti inizieranno a scadere e gli utenti dovranno decidere di rinnovare o meno.In attesa del giorno del confronto, Apple è comunque a lavoro su iOS 9 e su un look rinnovato proprio di Apple Music. Più iOS 9 va avanti e più Apple Music inizia a perfezionarsi in quello che possiamo definire il classico stile Apple. Negli screen che ci vengono presentati notiamo infatti come gli angoli siano stati smussati e come sia stata facilitato il raggiungimento di alcune funzioni rendendo così il servizio più appetibile. Con Apple Music di iOS 8.4 il tutto appare un po’ confuso e troppe voci invadono lo schermo all’apertura dell’app. L’aggiornamento a iOS 9 dovrebbe quindi riallineare un po’ quelli che sono i classici canoni Apple di funzionalità e minimalismo. Via | MacWorld

Apple rilascia OS X El Capitan beta 6 agli sviluppatori

Arriva anche la sesta build per developer di OS X El Capitan, disponibile dopo una settimana circa dalla precedente. La sesta beta è come sempre disponibile al download tramite la sezione aggiornamenti di Mac App Store o come download unico da Mac Dev Center, ma solamente per gli sviluppatori registrati al programma di testing. Con El Capitan, Apple rinuncia all'implementazione di nuove funzionalità, favorendo princpalmente i miglioramenti prestazionali e focalizzandosi sulla stabilità. L'arrivo della release definitiva disponibile al pubblico è previsto durante il prossimo autunno, qualora dovessero emergere novità non previste, vi aggiorneremo con successivi focus.La produttività all'ennesima potenza? Samsung Galaxy Note 4, in offerta oggi da Memtech a 525 euro oppure da Monclick a 579 euro. CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Arriva la beta 6 di OS X 10.11 El Capitan per gli sviluppatori

Ancora una nuova beta per OS X 10.11 El Capitan. E’ disponibile infatti per gli sviluppatori la beta numero 6 di OS X 10.11. Apple ha inviato a poco tempo di distanza dalla beta 5, una nuova beta per il suo futuro sistema operativo OS X El Capitan. Al momento parliamo solo della beta per gli sviluppatori quindi non per gli utenti del programma di beta testing pubblico, anche se non è difficile pensare che possa arrivare anche una nuova beta pubblica a questo punto. Questa beta è la build 15A244d, arriva dopo solo una settimana dalla precedente ed è disponibile come aggiornamento dal Mac App Store per gli sviluppatori. Ricordiamo che la versione definitiva di OS X 10.11 El Capitan sarà disponibile in autunno. Fonte: MacRumors

Apple vuole diventare un gestore mobile in USA e Europa

Apple non ha abbandonato il progetto di trasformarsi in un carrier mobile virtuale (MVNO) nel Vecchio Continente e negli Stati Unti, tant'è che ha già dato inizio ai primi test di rete. Gli operatori telefonici europei osteggiano la SIM Apple prosegui la letturaApple vuole diventare un gestore mobile in USA e Europa pubblicato su Melablog.it 04 agosto 2015 09:35.

Intel Skylake: online spuntano i probabili prezzi dei nuovi Processori

Tutti gli appassionati e addetti ai lavori che si occupano di PC, Notebook e in generale di tecnologia, aspettano di vedere all'opera i nuovi Processori Intel Skylake, attesi al debutto come ben saprete nei prossimi giorni.

Di CPU Skylake ne abbiamo parlato, con notizie relative a performance, consumi e specifiche, oggi però arriva un nuovo dettaglio che se vogliamo è per molti altrettanto decisivo e importante, ossia il prezzo.

Il portale benchlife.info infatti, ha pubblicato quelli che sarebbero i prezzi dei prossimi Processori a 14nm dell'azienda di Santa Clara, con i modelli di punta Core i7-6700K prezzato a 313 dollari, e il Core i5-6600K a 225 dollari.


Il miglior top di gamma compatto? Sony Xperia Z3 Compact, compralo al miglior prezzo da Redcoon a 399 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

K-Lite Codec Pack Standard

Raccolta di varie versioni di Codec, per la codifica e decodifica di file audio e videosul proprio sistema. Di seguito il dettaglio delle novità integrate in questa release: Updated MPC-HC to version 1.7.9.137 Updated LAV Filters to version 0.65-36-g6b6bc File association improvements for Windows...